Studio legale Avv. Giuseppe Briganti
+39-07226530891
avv.briganti@iusreporter.it

Blog

Robotica, diritto e UE: diritti di proprietà intellettuale e flusso di dati

Robotica, diritto e UE: diritti di proprietà intellettuale e flusso di dati

cropped-logostudiolegalegbriganti.jpgRobotica e UE: la proposta di risoluzione sulle norme di diritto civile sulla robotica

Diritti di proprietà intellettuale e flusso di dati

Il 31 maggio 2016 il Parlamento europeo ha presentato una proposta di risoluzione recante raccomandazioni alla Commissione concernenti norme di diritto civile sulla robotica.

Norme specifiche sulla robotica

Con la proposta di risoluzione, il Parlamento europeo rileva che non esistono disposizioni legali che si applichino specificamente alla robotica, ma che ad essa possono essere facilmente applicati i regimi e le dottrine giuridici esistenti, mentre alcuni aspetti sembrano necessitare di considerazione specifica.

Invita la Commissione a proporre un approccio equilibrato in materia di diritti di proprietà intellettuale applicati a standard di hardware e software, e codici che proteggano l’innovazione e nel contempo la promuovano.

Il Parlamento chiede alla Commissione di elaborare criteri per una “creazione intellettuale propria” per le opere prodotte da computer o robot che possono essere tutelate da diritti d’autore.

Protezione dei dati personali

Il Parlamento europeo invita inoltre la Commissione e gli Stati membri a garantire che, nello sviluppo di qualsiasi politica dell’UE in materia di robotica, le garanzie di privacy e di protezione dei dati siano incorporate rispettando i principi di necessità e proporzionalità.

Chiede a tale riguardo alla Commissione di promuovere lo sviluppo di standard per i concetti di tutela della vita privata fin dalla progettazione (privacy by design) e per impostazione predefinita (privacy by default), di consenso informato e di crittografia.

Il Parlamento sottolinea infine che l’utilizzo dei dati personali come una “moneta” con cui i servizi possono essere “comprati” solleva nuove questioni che necessitano di chiarimenti.

L’uso di dati personali come “moneta” non deve portare a un’elusione dei principi basilari che disciplinano il diritto alla privacy e alla protezione dei dati.

Leggi gli altri articoli sulla proposta di risoluzione sulla robotica

Per rimanere aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter o clicca “mi piace” sulla nostra pagina facebook!

Se trovi questo articolo interessante, condividilo, grazie!

Hai una domanda su questo articolo? Inviacela lasciando un commento in fondo alla pagina

Studio legale Avvocato Giuseppe Briganti

Pesaro-Urbino

Aggiornato alla data di pubblicazione

The following two tabs change content below.
Nato in Urbino nel 1972. Di mestiere faccio l'avvocato e come mediatore civile e familiare cerco di mettere d'accordo le persone. Esploro nuove vie per il diritto e la professione legale. Leggo, qualche volta scrivo. La maggior parte delle foto del sito proviene dal mio profilo Instagram. Per informazioni sul servizio di consulenza legale cliccare qui

Lascia un commento